Mal di testa frequenti e dolore agli occhi: l’esame optometrico

mal di testa esame optometrico

Il mal di testa (o cefalea) è un disturbo molto comune ed una delle principali cause di disabilità nel mondo. Colpisce prevalentemente gli adulti in un rapporto donna-uomo pari a 3:1 e non risparmia bambini, adolescenti ed anziani. Se soffri di mal di testa frequenti, sono sicuro che avrai cercato risposte alla domanda che in molti vi ponete.

Quali sono le cause del mal di testa?

Avrai sicuramente notato che esistono tante cefalee e per ognuna ci sono cause e sintomi diversi.

Di fronte a questo vastissimo universo e come optometrista con anni di esperienza alle spalle, ti suggerisco di indagare a fondo questo disturbo. Il malessere che avverti potrebbe difatti essere la diretta conseguenza di un problema alla vista non diagnosticato o correttamente trattato.

Dolore agli occhi: come riconoscere mal di testa causato dal disturbo visivo

Come avrai capito, il mal di testa può avere diverse origini. Alcuni sintomi sono, però, un chiaro segnale di un possibile problema alla vista.

  • Vertigini
  • Fotofobia (ipersensibilità nei confronti della luce)
  • Eccessiva lacrimazione
  • Nausea
  • Vomito
  • Scotomi (macchie scure o colorate che compaiono nel campo visivo)
  • Fotopsie (scintille o lampi di luce che si manifestano in assenza di stimoli luminosi)

Se accusi uno o più sintomi, fissa un appuntamento con un optometrista. I tuoi mal di testa frequenti potrebbero essere realmente causati da un problema agli occhi.

Anche tuo figlio ha mal di testa?

Ricorda che il mal di testa non è neppure così raro nei bambini. Quindi se tuo figlio lamenta frequente cefalea, approfondisci con una valutazione oculistica.

Se ti servono approfondimenti leggi anche questo articolo sull’optometrica pediatrica. Sono a tua disposizione anche per una visita optometrica per il tuo bambino.

 


Hai problemi di mal di testa e dolore agli occhi?
Sono a tua disposizione per un esame optometrico.

👉🏽 Contattami per una visita


 

Mal di testa: quando tutto può dipendere da un disturbo visivo

Se non adeguatamente corretti, diversi difetti della vista possono causare mal di testa ricorrenti.

  • Strabismo: gli occhi non sono allineati tra loro ed orientati nella stessa direzione. È riconducibile all’errato funzionamento dei meccanismi neuromuscolari che controllano i movimenti oculari e porta il soggetto a vedere doppio
  • Presbiopia: l’occhio perde progressivamente la capacità di mettere a fuoco gli oggetti vicini. Ciò dipende dalla naturale perdita di elasticità da parte del cristallino
  • Astigmatismo: è dovuto alla forma più allungata della superficie della cornea. Causa un peggioramento della vista da vicino e da lontano. Gli oggetti appaiono deformati o non ben definiti
  • Miopia: è causata dalla pronunciata curvatura della cornea o del cristallino o da un bulbo oculare eccessivamente lungo. I raggi luminosi  vengono messi a fuoco prima della retina generando così un’immagine sfocata degli oggetti lontani
  • Ipermetropia: i raggi luminosi, a causa di un bulbo oculare più corto, vengono messi a fuoco dietro la retina generando così un’immagine poco nitida degli oggetti vicini

 

Mal di testa da disturbo visivo: l’esame optometrico

In caso di mal di testa ricorrente, l’esame optometrico consente di individuare le abilità visive deficitarie o mancanti. In breve, i principali test eseguiti nel corso della visita.

Esame del fondo oculare (specifica pertinenza oculistica)

L’esame del fondo oculare analizza la parte posteriore del bulbo oculare e la sua capacità vitreale. Dura pochi minuti, è indolore e permette di evidenziare patologie a carico della retina e del nervo ottico.

Esame del campo visivo (specifica pertinenza oculistica)

L’esame del campo visivo analizza le vie ottiche ed il funzionamento della retina e del nervo ottico. Misura la capacità visiva nello spazio che circonda l’occhio, non provoca dolore e richiede pochi minuti.

Esame dei riflessi pupillari (specifica pertinenza neurologica)

Riflessi pupillari nella norma sono sinonimo di integrità anatomica e funzionale delle vie ottiche. L’inibizione del riflesso e pupille di ugual misura sono sintomo di una possibile malattia a carico del nervo ottico. Disturbi delle vie efferenti sono, invece, responsabili di pupille di dimensioni diverse (anisocoria).

Valutazione degli errore refrattivi

Gli errori refrattivi sono molto comuni tra coloro che lamentano vista offuscata e difficoltà nel mettere a fuoco gli oggetti. Sono principalmente dovuti alla forma irregolare dell’occhio e se non trattati possono alterare la vista in modo permanente.

Esame dei movimenti oculari

L’esame dei movimenti oculari si propone di analizzare il funzionamento dei muscoli degli occhi. Permette di individuare ipotetiche alterazioni dell’apparato neuromuscolare responsabili di disturbi come strabismo e visione doppia.

Test di convergenza

L’esame valuta la capacità degli occhi di muoversi in modo sincrono quando li si stimola a convergere avvicinando una penna alla punta del naso. Eventuali deficit di convergenza sono indicativi di un disturbo molto frequente della visione binoculare con tendenza degli occhi a non collaborare tra loro. L’ipoconvergenza può essere di origine oculare, stomatognatica o podalica e può, inoltre, causare disturbi posturali.

Esame dell’accomodazione

L’accomodazione oculare è la capacità del soggetto di mettere a fuoco spostando lo sguardo  da un oggetto vicino ad uno lontano e viceversa. L’esame si propone, dunque, di valutare eventuali anomalie accomodative come l’insufficienza o l’eccesso di accomodazione.

 


Hai problemi di mal di testa frequenti e dolore agli occhi?

Se soffri di mal di testa frequenti, vertigini, fotofobia, nausea e vomito, contattami per prenotare il tuo esame optometrico e richiedere una consulenza professionale.
Sono posturologo a Torino, optometrista e laureato in Scienze e tecniche psicologiche,
 specializzato nella posturologia.

👉🏽 Ho bisogno di consigli per una visita


 

 

 

 

 

 

Call Now Button