Vista e postura: un equilibrio perfetto

Soffri di problemi di vista e postura, ma non riesci ad identificare l’origine esatta del tuo malessere? Prenditi alcuni minuti per leggere questo post. Giunto al termine, saprai certamente a quale specialista rivolgerti.

equilibrio vista e postura

Vista e postura sono correlate tra loro: la prima garantisce il migliore funzionamento binoculare della percezione visiva, mentre la seconda assicura al corpo il binomio stabilità-equilibrio.

Non tutto va però sempre nel verso giusto perché le alterazioni della funzione visiva possono indurre un vero e proprio adattamento del sistema posturale. Analogamente le posture scorrette possono riflettersi sull’apparato visivo.

 

Il legame tra vista e postura

Come ti ho appena anticipato, esiste una stretta relazione di tipo bidirezionale tra vista e postura, le cui origini sono da ricercarsi in ambito neurologico e meccanico.

  • Sul piano neurologico sussiste un rapporto tra sistema visivo e strutture neuronali (vestibolo, cervelletto, aree encefaliche frontali e parietali) che sovrintendono la postura.
  • Dal punto di vista meccanico, invece, ogni variazione tensionale dei muscoli oculari facenti parte del sistema propriocettivo posturale si traduce in una sequenza di adattamenti da parte del corpo. Di conseguenza avvengono disturbi posturali che coinvolgono testa, rachide e piedi.

Se accusi problemi di vista e postura devi consultare uno specialista in optometria e posturologia per poter risalire alla causa del tuo malessere e pianificare il trattamento più adeguato al tuo caso.

Mi spiego meglio. Il tuo potrebbe essere un disturbo visivo con ripercussioni posturali o viceversa un problema posturale con conseguenze sulla vista.

I difetti visivi collegati alla postura

Chi è per esempio affetto da difetti visivi, assume di certo atteggiamenti posturali non corretti del capo e del corpo. Questi stessi vizi posturali,protratti nel tempo tendono a radicarsi diventando fonte di disagio e alterata coordinazione binoculare. Questo proprio perché gli occhi accomodano in modo differente.

  • Strabismo: deviazione degli assi visivi per malfunzionamento dei meccanismi neuromuscolari che sovrintenono i movimenti oculari favorendo rotazioni della scapola
  • Presbiopia: difficoltà a leggere e mettere a fuoco gli oggetti vicini con conseguente contrattura di muscoli cervicali e spalle
  • Astigmatismo: difetto a carico della cornea che conduce ad un peggiormento della vista da vicino e lontano ed all’inclinazione del capo
  • Miopia: visione sfocata di oggetti lontani associata allo spostamento in avanti del capo nel tentativo di ridurre la distanza occhio-oggetto; a lungo andare, può indurre squilibro nei tratti cervicale e lombare della colonna vertebrale
  • Ipermetropia: difetto di refrazione con problemi di visione da vicino, frequente mal di testa e contrattura dei muscoli cervicali

Disordini e alterazioni posturali collegati alla vista

I disordini posturali possono essere riconducibili ad insufficiente convergenza (disfunzione di muscoli oculari con affaticamento e movimenti del capo durante la lettura e davanti al PC) e disturbi oculari indotti dagli occhiali (errori di centratura ed altre problematiche che necessitano della correzione delle lenti).

In altri casi,si evidenziano errata centratura o taratura del grado della lente, soprattutto se è multifocale (progressiva). Gli occhiali multifocali non correttamente tarati causano spesso perdita d’equilibrio e vertigini, condizioni riconducibili ad un effettivo errore nella registrazione delle lenti e/o alla mancata considerazione di eventuali problematiche muscolo-tensive del paziente.

Viceversa, le alterazioni posturali possono causare diverse problematiche agli occhi. Un trauma articolare ad un piede può, per esempio, risalire lungo i muscoli, raggiungere il tratto cervicale ed interessare i muscoli oculari provocando disagio, dolore e disturbi alla vista.

Problemi di vista e postura: a chi rivolgersi?

vista e posturaSe soffri di disfunzioni visive associate a dolori muscolari e/o osteoarticolari ti consiglio di sottoporti ad un esame visuo-posturale per poter indagare la funzionalità del sistema visivo e la relazione esistente con la postura.

In casi come il tuo, gli specialisti in optometria e posturologia lavorano in sinergia per individuare l’origine del tuo disturbo e proporti un trattamento in linea con le tue esigenze.

L’optometrista e il posturologo

L’optometrista esegue test specifici per valutare l’uso di eventuali mezzi diottrici di compensazione visiva (occhiali o lenti a contatto). Il posturologo invece analizza, mediante anamnesi ed esame obiettivo, il rapporto esistente tra postura scorretta e vista per definirne i ruoli di causa effetto.


Contattami per un appuntamento >

Sono un’optomestrista e posturologo specializzato nelle relazioni tra vista e postura.

Taggato su: ,
Call Now Button